Author Archives: Alba Beneventi

About Alba Beneventi

Alba Beneventi è l'autrice di ComeFarCrescereilSeno.it. Esperta di trattamenti naturali per l'ingrandimento e il rassodamento del seno. Scopri di più

Seno Cadente come Riconoscerlo? Il Test della Matita

Esistono molti modi per verificare se il seno è cadente o meno. Se volete evitare interventi chirurgici inutili e trattamenti costosi, dovete sapere come individuare se il vostro seno è cadente.

Di seguito sono riportati alcuni segnali che possono aiutarvi a capire se avete un seno cadente:

  • Avete la sensazione che il vostro reggiseno sia troppo piccolo per la vostra corporatura o non riuscite a trovare la taglia giusta per voi;
  • Avete perso peso o siete ingrassate, ma vi sembra che il reggiseno non vi stia bene;
  • Le coppe del reggiseno si gonfiano sui lati o sul davanti;
  • Le spalline del reggiseno cadono facilmente;
  • Il ferretto scava nella parte superiore dello sterno invece di appoggiarsi comodamente alla base;
  • Potreste notare un maggior numero di rughe e pieghe sulla zona del torace rispetto a quelle che si sono formate in passato.

Il test della matita

Il test della matita è il metodo più comune per determinare il seno cadente.

  1. Prendete un paio di matite appuntite.
  2. Mettete le matite sotto il seno, una per lato.
  3. Se le matite scivolano verso il basso, significa che il vostro seno è cadente.

Altre risorse per approfondire:

Rassodare il seno con il ghiaccio: Un semplice e efficace rimedio

Se ti sei mai chiesta come rassodare il seno con il ghiaccio, continua a leggere perché ho la soluzione perfetta per te. Oggi voglio rivelarti un metodo di rassodamento del seno che può fare veramente miracoli e trasformare il tuo aspetto.

Il ghiaccio è uno dei rimedi naturali più efficaci per rassodare il seno.

Il metodo non è nuovo e viene consigliato già dal 700 a.C. da Ippocrate, che lo utilizzava per curare l’angina pectoris. Con il passare del tempo la pratica si diffuse anche nel campo della chirurgia estetica e avviò una serie di studi scientifici che hanno dimostrato le sue proprietà rassodanti, antinfiammatorie e antiossidanti.

Ecco i passaggi per rassodare il seno con il ghiaccio:

  1. Prelevare il ghiaccio dal frigorifero o refrigeratore
  2. Prima di applicare il ghiaccio sul seno, dovrai prepararlo e immergerlo in un contenitore con acqua fredda per circa 20 minuti.
  3. Applicare il ghiaccio sul tuo seno. Mettiti sopra un asciugamano per evitare che il ghiaccio non attacchi la tua pelle e poggia il contenitore con acqua fredda sulla parte superiore del tuo seno con l’aiuto delle mani o di un asciugamano
  4. Applicate il ghiaccio per circa 10 minuti. È meglio alternare l’applicazione del ghiaccio con la pausa di 3-4 minuti per permettere alla pelle di raffreddarsi prima del prossimo passaggio.

Il ghiaccio è un ottimo alleato per aumentare il volume del seno, dopo averlo rassodato. La circolazione sanguigna e la produzione di collagene sono i principali benefici che puoi godere da questo trattamento naturale.

Benefici del ghiaccio sul seno

1. Rassoda e tonifica il seno

Il ghiaccio aiuta a rassodare la pelle del seno, aumentando così la sua elasticità e la sua resistenza. Inoltre, il gel d’acqua fredda provoca una vasocostrizione nelle vene del seno che, essendo più sottili di quelle della parte superiore del corpo, si chiudono più facilmente. Questo è anche il motivo per cui i seni appaiono più scuri dopo averli bagnati con acqua fredda: le vene sono meno visibili. In questo modo si riduce anche l’attività dei capillari sanguigni che portano nutrimento al seno.

2. Migliora la circolazione del sangue nel tessuto adiposo;

Il ghiaccio è particolarmente efficace contro il dolore da sforzo e la fascicolazione nei pazienti che hanno subito un intervento chirurgico (sia di mastectomia totale sia di asportazione di un nodulo).

3. Aiuta a ridurre l’effetto della gravidanza sul seno;

Il ghiaccio può aiutare ad alleviare il dolore del seno gonfio durante la gravidanza. Il raffreddamento della zona interessata può ridurre i crampi muscolari e allevia il dolore causato da un trauma. Inoltre, raffreddando le zone più intorpidite del corpo, diminuisce il gonfiore che si verifica durante la gravidanza.

4. Riduce l’infiammazione e la sensibilità del tessuto mammario

Quando si subisce un intervento chirurgico, il seno può essere dolorante e sensibile. Queste sensazioni possono persistere per diversi giorni, ma i segnali sono spesso alleviati con il trattamento del gel freddo. Il gel freddo applicato sul seno è utile per ridurre il dolore e la sensibilità causata dalla ferita chirurgica. Il gel freddo può anche aiutare ad alleviare i sintomi di infiammazione. Inoltre, applicando il gel freddo sulla zona della mammella durante la notte, si può ridurre l’arrossamento e la sensibilità nella zona del seno dopo l’intervento chirurgico.

In conclusione

Il ghiaccio è un metodo sicuro e efficace che aiuta a ritrovare la forma originale del seno, che si sgonfia anche dopo la gravidanza. Per ottenere risultati efficaci, si consiglia di effettuare il trattamento almeno una volta al giorno. Il metodo proposto riporta grandi benefici per la pelle, la tonifica e la rende più elastica.

Per approfondire:

Massaggiare il Seno lo fa Crescere?

Il massaggio del seno viene solitamente praticato per migliorare l’aspetto e la sensazione del seno e per aiutarlo a crescere di dimensioni. I benefici per la salute del massaggio al seno possono superare di gran lunga i miglioramenti estetici se applicato regolarmente e correttamente, ma ci sono anche delle insidie che dovrebbero essere evitate per ottenere i massimi benefici.

In questo articolo parleremo di tutto, dalle cause al modo in cui il massaggio può aiutare a far crescere il seno. Inoltre, ci occuperemo di quando è sicuro iniziare, di quanto tempo si dovrebbe massaggiare ogni giorno e di quanto spesso si dovrebbe farlo.

In che modo i massaggi aiutano la crescita del seno?

Il massaggio contribuisce ad aumentare il flusso sanguigno nella zona, favorendo l’accumulo di grasso nel seno e aumentandone il volume.

Esso aiuta anche a sostenere la salute del tessuto connettivo, che può contribuire a mantenere il seno sollevato e sodo.

Non ci sono prove scientifiche che il massaggio possa aiutare a far crescere il seno. Tuttavia, è dimostrato che massaggiare la zona del seno può aiutare a contrastare il dolore o il fastidio causato da alterazioni fibrocistiche (malattia fibrocistica del seno), tumori benigni e infiammazioni. È stato inoltre dimostrato che il massaggio aiuta a ridurre il dolore cronico al collo e le cefalee da tensione.

Massaggiare il seno può aiutare a farlo crescere. Il massaggio stimola il flusso sanguigno e linfatico, aiutando a combattere la cellulite e le tossine. Inoltre, migliora la circolazione del seno e stimola i linfonodi per migliorare la salute generale.

Il massaggio del seno non è indicato solo per le donne che desiderano un seno più grande, ma anche per le donne che hanno un seno cadente o che hanno subito un intervento di mastectomia.

Come massaggiare il seno per farlo crescere?

Per stimolare la crescita del seno è necessario massaggiarlo almeno due volte al giorno per circa cinque minuti ogni volta. Potete farlo prima di andare a letto e dopo esservi alzate al mattino o in qualsiasi momento della giornata in cui avete voglia di farlo.

Prima di iniziare a massaggiare il seno, riscaldatevi con qualche leggero stiramento. Sdraiatevi su una superficie piana con dei cuscini sotto la testa e il collo, in modo da essere abbastanza comode da rilassarvi ma in grado di raggiungere facilmente il petto senza sforzarvi troppo.

Assicuratevi di utilizzare una quantità sufficiente di olio o crema quando massaggiate il seno, in modo che non si irriti o infiammi dopo il trattamento. A questo scopo potete usare olio di cocco o olio di mandorle.

Il modo migliore per stimolare la crescita dei seni è massaggiarli con movimenti circolari partendo dal punto più alto e scendendo verso i capezzoli. Durante questo esercizio si avvertirà una sensazione di formicolio, che è normale perché indica che la circolazione sanguigna è aumentata in quella zona.

Iniziate facendo un movimento circolare intorno a ciascun capezzolo con il pollice e l’indice, poi scendete verso la clavicola e risalite. Ripetete questo movimento per tre volte, prestando particolare attenzione ai punti dolenti.

Successivamente, con entrambe le mani, eseguite dei movimenti circolari su ciascun lato del seno, partendo dalla parte inferiore e spostandovi verso il bordo del capezzolo. Questo aiuterà a distendere e ad allentare il tessuto intorno al seno. Ripetere questa operazione tre volte per ogni lato del corpo.

Infine, con entrambe le mani stringete leggermente verso l’interno del centro del petto e allo stesso tempo premete verso l’esterno (come se steste cercando di allontanare qualcuno). Questo aiuterà a dare maggiore definizione al seno, spingendolo verso l’esterno e allungandolo allo stesso tempo verso l’alto. Ripetete questo movimento tre volte per ogni lato del seno.

Il massaggio del seno può essere eseguito con le mani o con uno speciale dispositivo di massaggio. Il massaggio al seno deve essere eseguito regolarmente, almeno una volta al giorno per 5-10 minuti ogni volta.

È importante ricordare che di solito ci vogliono 2-3 mesi prima di iniziare a vedere i risultati, ma se si continua a massaggiare il seno regolarmente dopo 3 mesi, i risultati saranno ancora migliori.

Quale olii utilizzare per massaggiare il seno per farlo crescere?

Il massaggio con l’olio d’oliva è molto indicato a questo scopo, perché contiene molti antiossidanti e altri nutrienti che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna.

È bene massaggiare anche con l’olio di cocco perché contiene acidi grassi che aiutano a mantenere la pelle elastica. In questo modo il seno apparirà più pieno, rotondo e sodo.

Anche l’olio di mandorle è utile perché contiene vitamina D, che rende la pelle luminosa e la mantiene morbida.

È possibile utilizzare uno o tutti questi oli per massaggiare il seno quotidianamente fino a ottenere i risultati desiderati.

Altri benefici del massaggio al seno

Il massaggio del seno può avere diversi benefici:

Può alleviare il dolore al seno causato da alterazioni fibrocistiche (malattia fibrocistica del seno). Si tratta in genere di noduli non cancerosi (benigni) che si sviluppano in circa la metà delle donne tra i 20 e i 30 anni, ma possono essere riscontrati anche in donne più giovani e anziane.

Se avete delle protesi mammarie, massaggiarle può aiutare a prevenire la contrattura capsulare, che si verifica quando, dopo un intervento chirurgico, si forma del tessuto cicatriziale intorno a una protesi, facendola sporgere o distorcendone la forma. La contrattura capsulare può far sentire le protesi dure o grumose sotto la pelle.

I massaggi funzionano davvero per l’ingrandimento del seno?

Il massaggio del seno può aumentarne leggermente le dimensioni nel tempo, ma solo se eseguito correttamente e con costanza per un lungo periodo di tempo (almeno 6 mesi). Inoltre, il massaggio dell’area migliora l’elasticità, il tono e la forma del tessuto mammario: tutti fattori che contribuiscono a ottenere un seno più grande in modo naturale con il solo massaggio.

Conclusione

Oltre al massaggio, si dovrebbe anche cercare di mangiare cibi sani come frutta e verdura fresca e assumere alcuni integratori essenziali come la vitamina A, la vitamina E e gli acidi grassi omega-3 che sono buoni per la salute del seno in generale.

Il latte fa crescere il seno? Quello che dice la scienza

Il latte può far crescere la taglia del seno?

La risposta breve è sì. Il latte contiene molti nutrienti di cui il corpo ha bisogno per crescere e svilupparsi, tra cui calcio e proteine. Il calcio aiuta le ossa a crescere e le proteine aiutano i muscoli a crescere.

Quindi, se bevete latte, potete aspettarvi che il vostro seno si ingrandisca grazie all’assunzione di questi nutrienti da parte del vostro corpo.

Il latte è una ricca fonte di proteine, essenziali per la crescita e lo sviluppo. Il tessuto mammario è costituito principalmente da grasso e tessuto connettivo, ma contiene anche dotti lattiferi, lobuli e alveoli.

Per far crescere il seno, quindi, è necessario un adeguato apporto di sostanze nutritive per sostenere questa crescita. Il latte ha tutti gli ingredienti necessari per contribuire ad aumentare le dimensioni del seno in modo naturale.

I benefici del latte e dei latticini

I benefici del latte sono molti:

-Può aiutare a perdere peso e a mantenersi in salute

-Può migliorare la pelle e i capelli

-Può rafforzare i denti e le ossa

A cosa servono i latticini?

I latticini sono una fonte di nutrienti importanti.

Il latte e i prodotti lattiero-caseari sono una delle principali fonti di calcio per la maggior parte della popolazione, soprattutto per i bambini e gli adolescenti. Il calcio contribuisce al normale funzionamento del sistema muscoloscheletrico e alle funzioni neuromuscolari.

Il latte è anche una fonte importante di vitamine D e K, che aiutano il corpo a utilizzare il calcio in modo efficiente. I latticini forniscono proteine essenziali all’organismo, oltre a vitamina B12, importante per la salute del sangue e dei nervi.I latticini contengono acido solforico (solfato di calcio), che può favorire il normale processo di maturazione del seno nel caso di ragazze che non hanno ancora raggiunto.

Se non si può aumentare la taglia del seno con il latte, perché è importante consumarlo?

Il latte è una componente essenziale della dieta. Contiene vitamine, minerali e proteine. Le proteine aiutano a costruire la massa muscolare, rendendo il corpo più forte e attivo.

Oltre a costruire la massa muscolare, il latte aiuta anche a perdere peso. Contiene infatti calcio, che aiuta a mantenere le ossa forti e sane. Le ossa sono utilizzate per immagazzinare il grasso nei periodi di fame, quindi più calcio c’è nel corpo, meno grasso si immagazzina durante la carestia.

Il contenuto di grassi del latte può variare a seconda di quanta panna è stata aggiunta e se è stato omogeneizzato (un processo che rompe le molecole di grasso in modo che siano più piccole). Una tazza di latte intero contiene 4,8 grammi di grassi, mentre una tazza di latte scremato ne contiene solo 0,3 grammi. Tuttavia, quando si sceglie tra il latte intero e quello scremato, ci sono molti altri fattori da considerare, come il gusto e il valore nutrizionale, che dovrebbero essere presi in considerazione prima di decidere quale sia il migliore per voi.

Conclusione

La crescita del seno non è causata solo dal consumo di latte (o dalla sua mancanza). Ci sono altre variabili da considerare, come l’assunzione di cibo, l’età e l’esercizio fisico. Sono numerosi i fattori che intervengono nella crescita di qualsiasi parte del corpo, compresa la dimensione del seno. Il consumo di latte è solo una delle variabili.

Per approfondire:

Acido Folico fa crescere il Seno? Ecco cosa dice la scienza

acidi folico per il seno

Che cos’è l’acido folico?

L’acido folico è una vitamina B che contribuisce al mantenimento di globuli rossi normali e svolge un ruolo importante nella formazione del DNA.

L’acido folico viene spesso utilizzato come integratore durante la gravidanza per prevenire difetti alla nascita come la spina bifida. Le ricerche suggeriscono che l’acido folico può aiutare a proteggere dalle malattie cardiache, può ridurre il rischio di cancro e può svolgere un ruolo nella prevenzione del morbo di Alzheimer.

Come fa l’acido folico a far crescere il seno?

L’acido folico viene spesso assunto dalle donne in gravidanza o che stanno cercando di rimanere incinte perché può aiutare a prevenire i difetti alla nascita del feto, tra cui i difetti del tubo neurale e le cardiopatie congenite. Tuttavia, non è dimostrato che l’assunzione di acido folico aumenti le dimensioni del seno o la produzione di latte.

Il ruolo del folato nella crescita del seno

L’acido folico è fondamentale per una crescita e uno sviluppo sani, compresa la crescita e la riparazione dei tessuti del corpo. La maggior parte delle donne che assumono acido folico supplementare per prevenire difetti del tubo neurale (NTD) come la spina bifida e l’anencefalia durante la gravidanza, non sono consapevoli dei suoi effetti sulle dimensioni del seno.

Un numero sorprendente di donne riferisce un aumento delle dimensioni del seno dopo l’integrazione con acido folico (folato o vitamina B9). Non possiamo verificarlo o raccomandarlo perché al momento non sono state condotte ricerche ufficiali su questo argomento. Tuttavia, se volete aumentare le dimensioni del vostro seno, ci sono molti altri modi oltre all’aggiunta di folati alla vostra dieta.

Il folato contro la malattia fibrocistica del seno

I livelli di folato sono risultati significativamente più bassi nelle donne con seno fibrocistico. Uno studio ha dimostrato che l’integrazione di acido folico ha ridotto le dimensioni e il numero di noduli nel tessuto mammario, oltre a migliorare l’aspetto della pelle che ricopre il seno. Inoltre, altri studi hanno dimostrato che una maggiore assunzione di acido folico è correlata a un minor rischio di cancro al seno.

Come assumere una quantità sufficiente di folato nella dieta

L’acido folico si trova nei cereali integrali, nelle verdure a foglia verde, nei fagioli, nei piselli e nelle lenticchie, negli agrumi, nei fagioli e nelle lenticchie secchi e nei cereali da colazione arricchiti.

Se volete assumere una quantità sufficiente di folato nella vostra dieta, è meglio concentrarsi sugli alimenti integrali. Il folato è una vitamina B idrosolubile che svolge un ruolo nella sintesi del DNA e dell’RNA, nonché nella divisione e nel mantenimento delle cellule. È inoltre importante per il corretto sviluppo del feto e per la salute delle ossa.

L’assunzione di una quantità sufficiente di folato nella dieta è particolarmente importante durante la gravidanza, quando aiuta a prevenire difetti del tubo neurale come la spina bifida. È importante anche per le donne che cercano di concepire, perché bassi livelli di folato possono aumentare il rischio di aborto spontaneo.

Per assumere una quantità sufficiente di folati dall’alimentazione, è bene includere questi alimenti ogni giorno:

  • spinaci
  • broccoli
  • asparagi
  • lattuga romana
  • prezzemolo
  • lenticchie
  • fagioli
  • piselli
  • cereali

L’acido folico può sicuramente essere utile per l’ingrandimento del seno.

L’acido folico (folato) può essere molto utile per l’ingrandimento del seno. La dose raccomandata è da 0,4 a 1 mg al giorno. Chiedete al vostro farmacista o al vostro medico se questa dose è adatta a voi.

Il Latte di Soia fa Crescere il Seno? Cosa dice la Scienza

latte di soia per aumentare il seno

Molte donne che hanno un seno piccolo ricorrono al latte di soia come stimolatore della crescita, ma è davvero efficace per far crescere il seno?

E se vi dicessi che il latte di soia può favorire la crescita del seno? Ebbene, alcune persone pensano che sia vero. È opinione comune che il latte di soia contenga fitoestrogeni (ormoni di origine vegetale) che possono aumentare i livelli di estrogeni.

Questi alti livelli di estrogeni nel sistema possono avere un effetto sulla crescita del seno e potrebbero causare la proliferazione delle cellule del tessuto mammario, con il risultato di un seno più grande.

Come funziona la soia per aumentare il seno?

La soia è un fitoestrogeno, il che significa che può imitare gli estrogeni nell’organismo. L’estrogeno è l’ormone sessuale femminile che stimola la crescita del tessuto mammario. Più estrogeni ci sono nel corpo, più tessuto mammario si produrrà.

È stato dimostrato che la soia aumenta i livelli ematici di estrogeni, ma altri studi hanno dimostrato che la soia aumenta i livelli di un altro ormone chiamato prolattina, che inibisce la crescita del seno.

Gli effetti della soia sullo sviluppo del seno sono ancora oggetto di dibattito tra gli scienziati, ma non è dimostrato che faccia ridurre o scomparire il seno.

Come la soia fa crescere il seno

Il latte di soia contiene fitoestrogeni (composti vegetali che imitano gli estrogeni). Queste sostanze chimiche possono provocare cambiamenti fisici nell’organismo, compreso l’ingrossamento del seno, se assunte nel tempo. Ma non funzionano da un giorno all’altro! L’assunzione di integratori a base di soia o il consumo quotidiano di prodotti a base di soia possono contribuire ad aumentare le dimensioni del seno nel tempo, ma non ci sono garanzie che ciò avvenga per tutte coloro che lo provano.

Quali prodotti mangiare a base di soia oltre il latte?

I prodotti di soia sono disponibili in varie forme, tra cui il tofu e il tempeh. Il tofu si ottiene dal latte di soia, mentre il tempeh viene fermentato e pressato in panetti. Entrambi sono buone fonti di proteine, ferro e calcio.

Altri prodotti a base di soia sono gli edamame (fagioli di soia verdi), il miso (una pasta fermentata usata nelle zuppe), il natto (fagioli di soia fermentati e appiccicosi) e la salsa di soia (liquido fermentato).

Le proteine della soia sono disponibili anche come ingrediente di alcuni alimenti trasformati.

Altri benefici della soia

I semi di soia sono legumi che costituiscono una buona fonte di proteine e fibre. I fagioli di soia contengono anche vitamina K, folato e potassio, nonché isoflavoni, che possono avere effetti benefici sulla salute, tra cui la riduzione del rischio di malattie cardiache e cancro.

I semi di soia sono poveri di grassi e privi di colesterolo. Sono anche una buona fonte di magnesio, manganese e fosforo.

I fagioli di soia hanno un elevato contenuto proteico rispetto ad altri fagioli, il che li rende una parte importante delle diete vegetariane per coloro che non mangiano carne o latticini. Le proteine contenute nei fagioli di soia sono “complete”, ossia contengono tutti i nove aminoacidi essenziali necessari per la crescita e il mantenimento del tessuto muscolare.

L’olio di soia viene utilizzato in cucina fin dall’antichità perché è stabile alle alte temperature e ha un sapore delicato, che lo rende ideale come olio da cucina o come base per condire le insalate. L’olio di soia contiene anche alti livelli di grassi monoinsaturi (lo stesso tipo di grassi presenti nell’olio d’oliva) che aiutano a ridurre i livelli di colesterolo LDL (“cattivo”) se utilizzati al posto di grassi saturi come il burro o lo strutto.

La FDA ha approvato l’etichettatura degli alimenti a base di soia con indicazioni sulla salute del cuore, sulla base di studi che dimostrano che il consumo di prodotti a base di soia può ridurre i livelli di colesterolo totale dal 10 al 25%, abbassando le LDL e aumentando i livelli di colesterolo cattivo.

Rimedi naturali per seno piccolo oltre la soia

Esistono diverse creme e pillole che sostengono di aumentare le dimensioni del seno. Alcune sostengono di renderlo più sodo, altre di aumentarne le dimensioni di qualche centimetro.

Ci sono anche pillole che devono essere assunte quotidianamente, mentre altre sono pensate per un uso a breve termine.

Potreste aver sentito parlare di questi prodotti o averne visto la pubblicità in televisione o online. Tuttavia, molti di questi prodotti funzionano come pubblicizzato.

Se volete usare creme o pillole per aumentare il seno, ecco alcune cose da sapere:

  • Sono sicure se usate secondo le indicazioni.
  • Non ingrandiscono il seno in modo permanente se si interrompe l’assunzione dopo qualche settimana o mese.
  • I risultati variano da persona a persona.

Per approfondire:

Mastoplastica Additiva Rischi di Morte? La mia Analisi

La mastoplastica additiva, come ogni operazione chirurgica, porta con sé numerosi rischi che devi comprendere prima di andare sotto i ferri. Le probabilità di avere delle complicanze è maggiore se hai condizioni particolari di salute oppure di stile di vita, ad esempio se fumi. Infatti questi aspetti possono compromettere la circolazione del sangue, il sistema immunitario del tuo corpo.banner-bigbustIl chirurgo controllerà la tua storia medica nei dettagli prima dell’operazione per determinare se sei idonea all’operazione.

Quali sono i rischi reali della mastoplastica additiva?

  • Rischi legati all’anestesia.

Reazioni avverse all’anestesia utilizzata durante l’operazione, come allergie e reazioni chimiche, possono essere molto pericolose. Le statistiche mostrano che le complicanze durante l’operazione variano molto. Secondo l’Organizzazione Mondiale delle Allergie, il totale delle reazioni avverse all’anestesia è circa 1 su 3500 pazienti. Comunque il tasso di mortalità è molto più basso, 1 ogni 10000-2000 pazienti.

anestesia

  • Problematiche relative al sanguinamento

L’eccessivo sanguinamento durante l’operazione è raro. In casi estremi dove il paziente ha perso molto sangue, si procede ad una trasfusione di sangue. Esistono molte erbe, integratori e medicine che possono aumentare il rischio di perdite eccessive di sangue. Infatti è sempre obbligatorio informare il chirurgo su tutte le medicine e integratori che si stanno assumendo al momento.

La perdita di sangue se non drenata in tempo potrebbe portare ad un accumulo di sangue, che potrebbe, seno non drenato in tempo, diffondersi sul resto del corpo causando la morte.

Vuoi Aumentare il Seno SENZA I RISCHI DELL’ OPERAZIONE CHIRURGICA? Clicca qui per Scoprire Il Metodo 100% Naturale Più Utilizzato Dalle Celebrità…

  • Infezioni alle ferite

L’utilizzo di antibiotici, durante e dopo l’operazione, di solito previene infezioni alle ferite. Comunque esistono delle probabilità di avere sintomi come arrossamento esteso della pelle, febbre, dolore e gonfiore prolungato. In questo caso è possibile sottoporsi ad una seconda operazione per rimuovere il tessuto infetto e utilizzare antibiotici più potenti per fermare l’infezione.

L’utilizzo di antibiotici dopo la mastoplastica additiva, porta con sé numerosi rischi di allergiche ai medicinali come la penicillina. Vai immediatamente al pronto soccorso se hai sintomi di difficoltà a respirare, gonfiore alla bocca o alla gola, mal di testa.

febbre

  • Cambiamento in sensazioni

Sensazioni dopo l’operazione cambiano da paziente a paziente, intorpidimento e formicolii sono degli effetti post operatori normali. Il dolore generalmente scompare nelle prime settimane dopo l’operazione. Altri cambiamenti sono relativi alla rigenerazione dei nervi, ci vogliono infatti circa 6 mesi per la rigenerazione dei tessuti nervosi.

dolorePuò anche accadere che alcune paziente non avranno mai più le stesse sensazioni nei capezzoli e nella pelle del seno. Altre pazienti invece convivono con un dolore cronico dopo l’operazione.

  • Problemi legati all’aspetto del seno dopo l’operazioneNon tutte le pazienti sono soddisfatte dei risultati della mastoplastica additiva dopo l’operazione. I problemi possono essere legati a:
  1. Cicatrici di colore rosso o marrone che non scompaiono nel tempo.
  2. Assimetria eccessiva tra i seno
  3. Cambiamenti nel colore e dimensione dell’areola.

Clicca QUI Per FAR CRESCERE il Seno SENZA OPERAZIONE!

Olio per Far Crescere il Seno? Ecco tutti gli Oli per Aumentarlo!

E’ possibile utilizzare degli oli per aumentare il seno femminile? Ebbene si. Gli oli possono aiutare a migliorare l’aspetto del seno invecchiato e cadente, e prevenire l’allungamento della pelle durante le fasi di allattamento e gravidanza.

Speciale Salute : “Il Metodo Innovativo Più Rapido per l’Aumento Naturale del Seno è Stato Rivelato…”

 

I miei Trattamenti Estetici a base di Oli Essenziali per Aumentare il Seno

  • Trattamento a base di acqua fredda

Diluisci l’olio di cipresso in una scodella, mischiandolo con dell’acqua fredda. Poi sciacqua ciascun seno con questo mix almeno 8 volte. La combinazione di quest’olio insieme all’acqua fredda provoca la contrazione dei tessuti mammari, che farà apparire il seno più sodo e alzato.

cipresso

  • Massaggio caldo

Mischia erba moscatella, fieno greco, olio di limone e olio di jojoba. Massaggia il seno con il mix in senso orario, ogni giorno. Questo mix di oli permette al tuo seno di acquisire sodezza e fermezza. Per ottenere un risultato migliore, applica questo olio dopo aver fatto gli esercizi per il seno, come le flessioni.
olio
  • Massaggio  con il ghiaccio

Massaggia il seno con una tazza di ghiaccio quando sei immersa in acqua tiepida/bollente. Per creare la tazza di ghiaccio, congela un foglio di carta bagnato, strappane un pezzo ed utilizzalo come maniglia. Dopo aver massaggiato il seno, spalma i seni con olio di citronella, menta e jojoba. La combinazione di questo mix permetterà al tuo seno di acquisire maggiore sodezza ed evitarne la caduta e lo svuotamento.

massaggio-ghiaccio

AUMENTAR  IL SENO CON UNA CREMA? Clicca qui per leggere la scoperta…

  • Crema per la pelle

Il burro di karitè è un idratante naturale derivante dall’albero di nocciolo africano. Essendo una sostanza abbastanza solida, puoi sciogliere il burro al microonde o in una pentola per poi mischiarlo con olio di jojoba ed olio essenziale di salvia.

burro-karite

  • Olio di mandorle

Uno dei migliori oli per il seno è l’olio di mandorle per le sue proprietà emollienti. Massaggia il seno per 8-10 settimane per ottenere il miglior risultato. Riscalda un po’ l’olio per avere i maggiori risultati.

olio-di-mandorle

  • Olio di Soia

I semi di soia sono utilizzati per differenti scopi. Uno dei suoi migliori benefici è quello di aumentare i centimetri del seno per la sua composizione di estrogeni. Studi rivelano che il consumo di semi di soia unito applicazione dell’olio velocizza i risultati.

olio-di-soia

  • Olio di Ricino

L’olio di ricino è utilizzato abbondantemente nell’industria cosmetica e farmaceutica. Grazie alla sua composizione di Vitamina E, acido ricinoleico e acidi grassi è un toccasana per il nostro seno. Inoltre un’applicazione costante sul seno può prevenire il tumore al seno.

olio-di-ricino

  • Olio di Borragine per aumentare il seno

Ricco di fitoestrogeni, calcio e potassio permette al seno di ottenere un aspetto più giovane già dalle prime applicazioni. Inoltre combatte i sintomi delle mestruazioni ed è un anti-infiammatorio naturale.

olio-borragine

  • Olio di Enotera

Proviene da un’antica pianta con proprietà benefiche per la salute femminile. Oltre a combattere acne e problemi cutanei, assicura alla pelle del seno una maggiore integrità e fermezza.

enotera

Clicca QUI per scoprire come aumentare il tuo SENO

Dormire Senza Reggiseno Fa crescere il Seno? La mia Risposta

Ricevo spesso questa domanda, molte ragazze mi chiedono se “dormire senza reggiseno fa crescere il seno?” – La risposta è ovviamente NO e ti spiego i motivi.

In realtà dormire senza reggiseno la notte non serve ad aumentarne le dimensioni, indossarlo invece può prevenire la caduta del seno. Ricorda sempre che il tuo seno non è composto di muscoli, ma ti tessuto grasso e legamenti.

 

Se hai una coppa C o superiore il seno che cade purtroppo è quasi inevitabile a meno che non prendi delle serie precauzioni. Per approfondire puoi leggere il mio articolo sui Rimedi per il seno cadente.

dormire-senza-reggiseno

Ci sono anche degli svantaggi nel dormire con il reggiseno. Uno studio condotto dal dottor Sidney Ross Singer  dimostra ad esempio che donne che indossano per 24 ore di seguito il reggiseno hanno più probabilità di contrarre il tumore al seno rispetto alle donne che lo indossano soltanto per 12 ore.

La ricerca dimostra che il reggiseno indossato per tutto il giorno esercita una pressione sul seno, inibendo il flusso di sangue, che causa la presenza di tossine e di altro materiale tossico di rimanere all’interno del seno invece che essere ripulito dal flusso di sangue.

Alcune donne preferiscono indossare il reggiseno la notte perché è confortevole, soprattutto se hai un seno grande (dalla coppa D in poi). Se decidi di indossare il reggiseno durante la notte scegli un reggiseno non troppo stretto, più flessibile. Infatti oltre al pericolo di cancro, potrebbe causare delle irritazioni cutanee o avere problemi a dormire.

La mia esperienza
In base alla mia esperienza il reggiseno che più confortevole che ho provato la notte è il supporto utilizzato dalle donne in gravidanza che allattano. Infatti questo tipo di reggiseno è molto soffice e comodo e può essere utilizzato anche come reggiseno per dormire.

supporto-seno-gravidanza

Aumenta di 2 Taglie il tuo Seno senza Chirurgia

 

 

Aumento Seno Senza Protesi – L’alternativa Naturale alla Chirurgia

Oggi rispondo ad una domanda molto diffusa: “E’ possibile avere un aumento del seno senza protesi?” Si è possibile andando a modificare in primis la tua alimentazione.

“Il Metodo Innovativo Più Rapido per l’Aumento Naturale SENZA PROTESI è Stato Rivelato…” Clicca Qui Per Scoprirlo…

il seno è composto primariamente da tessuto di grassi. Questo grasso determina la forma del tuo seno e la grandezza. Una dieta a basso contenuto di grasso è un fattore determinante che può prevenire l’aumento naturale del seno. Ho creato una lista di cibi particolare che permette di incrementare le possibilità di ritornare ad avere un seno alto e sodo, grazie alla ricca presenza di fitoestrogeni

Alimenti per aumentare il seno

Semi e frutta secca: finocchio, fieno greco, pistacchi, nocciole, semi di lino e sesamo.

frutta-secca

Prodotti a base di soia: semi di soia, tofu, olio di soia, latte e yogurt a base di soia, proteine a base di soia.

prodotti-soia

Cereali integrali: grano integrare, orzo avena, mais, miglio, quinoa, pane integrale

prodotti-integrali

Legumi: fagioli, lenticchie, fagiolini

legumi

Frutta: Mele, carote, fragole, pesche, anguria, frutti di bosco.

frutta

Bevande: Vino rosso, te verde, te nero

vino-rosso

Controindicazioni delle protesi mammarie

Secondo la dottoressa Diana Zucherman, Ph. D:
Nel 2008, più di 300000 donne e ragazze si sono sottoposte all’operazione per avere il seno aumentato con le protesi al silicone o a base salina, e circa 80000 pazienti di cancro al seno hanno avuto una ricostruzione del seno tramite mastectomia. Sempre nello stesso anno si sono registrate 40000 rimozioni di impianti per le più svariate cause (infezioni, rigetto degli impianti, ecc)

Un AUMENTO DEL SENO SENZA PROTESI? Clicca qui per leggere la scoperta…

Ecco una lista delle possibili complicazioni causate dall’innesto di impianti a base di silicone o a base salina:

  • Infezioni e batteri provenienti dagli impianti artificiali
  • Rischi legati all’anestesia
  • Perdita di sensibilità al seno, capezzoli e areola
  • Contratture capsulari
  • Cicatrici
  • Seno indurito e non naturale
  • Necrosi
  • Bisogno di un’operazione aggiuntiva per eventuali riparazioni
  • Insoddisfazione per l’aspetto del seno.
  • Artrite e dolore alle ossa
  • Fatica e perdita di memoria
  • Avvelenamento da metalli a causa dell’esposizione al platino rilasciato dagli impianti al silicone
Un altro problema è che dopo l’operazione è molto difficile allattare ed è ancor più difficile capire l’esistenza di un cancro al seno. Non è raro la rottura degli impianti a causa della pressione della macchina per la mammografia.

Recenti statistiche dimostrano che nei primi 3 anni dopo l’operazione, 3 su 4 pazienti di mastectomia e 1 su 2 pazienti subiscono qualche complicanza – come dolore, infezione, indurimento del seno o sottoporsi a un’operazione addizionale.La maggior parte degli impianti al silicone dura dai 7 ai 12 anni, ma tanti impianti si rompono nei primi mesi o anni.

Fai Crescere il tuo Seno Senza Protesi

Come mi sono liberata del complesso del seno piccolo...LEGGI L'ARTICOLO >>
+